ilcarrettinodelleidee

Switch to desktop

La redazione consiglia...

Dalla Sicilia la band che riporta in vita, con un’energia tutta nuova, le oniriche atmosfere degli psichedelici anni ’60. The trip takers, questo il nome della band che in ottobre ha lanciato il suo primo lavoro omonimo, rigorosamente in vinile, edito dall’etichetta toscana Area Pirata. Un prodotto che fonde dimensioni musicali di evidente ispirazione beat, con sonorità che sfiorano e investono al contempo le influenze sixties anglo-californiane. Il risultato è un insieme coinvolgente ed equilibrato di atmosfere beat/garage ed intromissioni psichedeliche. L’uso di strumentazioni d’epoca e una tecnica di registrazione  volutamente lontana dal digitale e più incline agli effetti prodotti…
Lunedì, 30 Ottobre 2017 18:21
Leggi tutto... 0
“ E’ un momento di dimensione storica eccezionale.” Con queste parole il presidente della Generalitat Catalana Carles Puigdemont ha dichiarato al parlamento di Barçelona di assumere i risultati del referendum unilaterale di autodeterminazione dell'1 ottobre. Ovvero di prendere atto che  la Catalogna diventa uno "Stato indipendente in forma di Repubblica", chiedendo però allo stesso tempo  di sospendere la dichiarazione di indipendenza (che i deputati indipendentisti hanno poi firmato alla fine della sessione parlamentare) per poter avviare un dialogo, facendo esplicito riferimento a un possibile ruolo dell’Unione europea. Non si è fatta attendere la risposta del Capo del governo Spagnolo Mariano…
Venerdì, 13 Ottobre 2017 12:15
Pubblicato in La redazione consiglia...
Scritto da
Leggi tutto... 0
‘Che lavoro fai?’ ‘Il worktrotter!’ Così risponde Francesco Calderone, in arte Ramon Mazinga, per descrivere l’occupazione che da 5 anni lo vede scorrazzare in giro per il mondo… senza un soldo in tasca. A 25 anni, l’intraprendente palermitano ha deciso di iniziare il proprio viaggio, scegliendo di volta in volta la propria destinazione e mantenendosi con i lavori più disparati. E’ così che, dopo cinque anni, l’itinerario di Mazinga vanta tappe che vanno dalla Svezia, alla Lettonia, fino alla Nuova Zelanda. Obiettivo: Antartide. Per raggiungerlo, Francesco ha fatto e fa di tutto: dal croupier al raccoglitore di frutti rossi, impiego…
Martedì, 29 Agosto 2017 18:33
Leggi tutto... 0
Un tentativo di analisi in tempo reale tutt’altro che semplice in merito ai fenomeni mafiosi sul territorio e sulle istituzioni di Roma. Occorre innanzitutto distinguere i diversi soggetti provando ad utilizzare gli strumenti sociologici. Istituzioni nazionali e romane locali, Roma Capitale, i municipi, popolazioni autoctone locali romane da un lato, dall’altro, la sfera complicata delle mafie. Il primo, principale errore storico, ma anche il più superficiale e pericoloso, nonché numeroso nel quale cadono praticamente quasi tutti i soggetti sopra elencati come minimo dagli anni ‘90, consiste nel trattare i diversi livelli di mafie e terre originarie come un’unica grande entità.…
Martedì, 15 Agosto 2017 10:21
Pubblicato in La redazione consiglia...
Scritto da
Leggi tutto... 0
di Antonio Ingroia Parlare o scrivere di Paolo Borsellino non è facile. Ricordarlo è sempre un’emozione. E’ stato per me un maestro ed un amico, ma anche qualcosa di più familiare, a metà fra uno zio ed un fratello maggiore. E perciò ogni parola sembra inadeguata, ogni aggettivo inappropriato. Da lui ho appreso i primi rudimenti del mestiere di magistrato inquirente. Ricordo con nostalgia quei giorni a Marsala ove arrivai da giovanissimo sostituto a confrontarmi - con curiosità, ma anche un pizzico di soggezione – con un procuratore della Repubblica che era già uno dei più prestigiosi magistrati italiani. E…
Mercoledì, 19 Luglio 2017 14:55
Pubblicato in La redazione consiglia...
Scritto da
Leggi tutto... 0
Questa la conclusione di Angelo Burrascano a precisa domanda. Libero Gioveni, invece, ha preferito lanciare un’occhiataccia come se fosse stato insultato. Neanche il tempo di leggere le condanne per truffa e falso, da un minimo di tre anni a un massimo di 4 anni e 10 mesi, che il Tribunale di Messina ha riconosciuto in primo grado a 17 consiglieri comunali del Comune di Messina, che già si risuonano da più parti giustificazioni, appelli ed evitare gogne mediatiche, a sminuire e a fare paragoni con la posizione di altri consiglieri che per lo stesso fatto si sono visti archiviare la…
Sabato, 08 Luglio 2017 10:50
Pubblicato in La redazione consiglia...
Scritto da
Leggi tutto... 0
Matteo Dalena   Alla sera del 21 giugno del 1931 al limitare dei territori di Riesi e Sommatino, il fiume Salso restituiva il corpo martoriato di un caruso di Sicilia. Aveva solo tredici anni Salvatore Zuffanti, il cui corpo recava inequivocabile il marchio del delitto a sfondo sessuale. Legato e sodomizzato, venne colpito ripetutamente al viso e alla testa e infine strangolato. Nascosto in un anfratto di una galleria della più grande zolfatara nissena, veniva poi messo in un sacco e gettato nel fiume che costeggia la pirrera. Per quel delitto efferato, il 2 gennaio del 1932 «a metà costa…
Mercoledì, 21 Giugno 2017 11:24
Pubblicato in La redazione consiglia...
Scritto da
Leggi tutto... 0